Risultati Gare
.
Ultime Gare
16/06/19 Risultati LIVE 4^ C. Reg. MX CAM C. Sasso (CE)
09/06/19 Risultati Live MINISLALOM Auto Cittą dei Vini
09/06/19 Risultati LIVE 4^ C. ITA EPOCA MX Odolo (BS)
Tutti i risultati >>>
Banner Campionati

A Cingoli vince Leok e Cairoli ... è vicino !!

 

Vittorie di Leok (MX1) e Bobryshev (MX2), che si impongono sul terreno fangoso di Cingoli. Il maltempo non abbandona gli Internazionali d’Italia: la seconda prova di campionato si apre con la neve, caduta la settimana scorsa, che fa da contorno al crossdomo “G.Tittoni”. Poi ci pensa la pioggia a rendere fangoso il terreno, creando un ulteriore difficoltà ai piloti.

MX1: Comincia bene la giornata in casa Husqvarna, con la pole conquistata dal febbricitante Salvini (Husqvarna–Tecno B), a dimostrazione che il suo feeling con la moto sta aumentando costantemente, anche se le precarie condizioni fisiche non gli permettono di trovare ritmo e continuità in gara. Parte subito bene Cairoli (Yamaha–Red Bull De Carli), che si aggiudica la prima manche con apparente facilità. Alle sue spalle fin dai primi giri si crea un gruppo di inseguitori guidato da Leok (Yamaha – Red Bull De Carli), Martin (Husqvarna-Tecno B), Kohut (KTM–LR Cosmetic), i due Aprilia, Priem e Bill (Aprila Racing), e Compagnone (Honda-Pardi Racing). Col passare dei giri, Leok e Kohut, prendono sempre più confidenza con la pista, recuperando posizioni e inanellando giri veloci uno dopo l’altro, per poi chiudere secondo l’estone e terzo lo slovacco. Staccato di mezzo minuto, ma comunque sorprendente, lo slovacco Kohut si prende il terzo posto, davanti al connazionale Priem, che nel finale riesce a superare Compagnone. Nella seconda manche si parte con il fango e si ripete il copione, anche se i due piloti Red Bull De Carli si invertono di ruolo: è Leok stavolta ad andare in fuga e vincere, inseguito da Cairoli, che non ce la fa a ricucire lo strappo. Apparso affaticato sul terreno pesante per la pioggia, il siciliano si deve accontentare del secondo posto. Dietro il duo Yamaha gli avversari si sgranano progressivamente, con Compagnone e Bill, in lotta per il terzo posto. Il pilota Aprilia alla fine riesce a staccare l’italiano, aggiudicandosi così il terzo posto a quasi un minuto di distanza dal vincitore. Classifica di giornata e di campionato con Leok che conquista il primo posto, grazie alla vittoria nella seconda manche, seguito da Cairoli e Bill.
MX2: Grande prova di Guarneri (Yamaha–Ricci Racing) nella prima manche, autore di un grande recupero, riesce a vincere. Sfrutta a pieno la sfortuna di Monni (Yamaha–3C Racing), il quale per oltre metà gara conduce in testa con autorevolezza, tenendo gli avversari per il titolo a distanza, ma poi è costretto a fermarsi per un pit stop inevitabile dovuto alla rottura dei raggi della ruota. Sfortuna che fa il paio con quella di Guarneri a Montevarchi, dove fu costretto a lasciare la 2° manche per un difetto alla centralina della moto. La sfortuna si abbatte su Monni nel momento piu’ spettacolare della gara, proprio mentre dietro di lui, Bobryshev (Yamaha–Van Beers) e Guarneri stavano recuperando a forza di giri veloci, col russo spinto dalla velocità e grinta del bresciano. Proprio mentre Monni era fermo nella zona meccanici, Guarneri riesce a trovare il tempo per superare Bobryshev, staccandolo definitivamente all’ultimo giro. Gara con ritmo impressionante, nonostante la pioggia: grande partenza di Chicco Chiodi (Susuki–Valenti Motocross), hole shot per lui, che alla fine chiuderà quarto alle spalle del francese Charlier (Yamaha – Gariboldi) quest’oggi al suo esordio agli Internazionali. Nella seconda manche, Monni scatta al cancello e pone un immediato distacco tra sé e gli altri, mantenendolo per tutta durata della gara. Alle sue spalle il russo Bobryshev tiene stretta la seconda posizione, seguito a sua volta da Lupino (Yamaha–Red Bull De Carli). Guarneri dopo una partenza a centro gruppo, riesce giro dopo giro a recuperare terreno scavalcando gli avversari e attestandosi in quarta posizione finale. Il riscatto di Monni arriva e per primo passa la bandiera a scacchi. Salgono sul podio Bobryshev, nuovo leader del campionato, seguito da Guarneri e Lupino, rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio.
Under 18: Gara dominata da D’Angelo (Honda–Aldini Racing) che si impone solitario nelle due manche conquistando la vittoria di giornata a punteggio pieno. Nella gara mattutina, seconda posizione a sorpresa per Mercandino (Honda–PVD Racing), e terzo posto per Pellegrini (Susuki – Team Castellari) in rimonta. Dal Vecchio (Yamaha–Team Massignani) in lotta fino agli ultimi giri, per un problema tecnico, chiude solo 11°. Nel pomeriggio piovoso, ancora D’Angelo domina incontrastato. Redondi (Susuki–Max Team Revolution), dopo il quarto posto della prima manche, colleziona un altro secondo posto, che gli fa conquistare meritatamente anche la piazza d’onore nella classifica di giornata. Terza posizione inaspettata per Valente (Honda–MBL Team), che, dimostrando grande abilità sul terreno allentato dalla pioggia, riesce a sopravanzare Dal Vecchio e Pellegrini, alla fine rispettivamente secondo e terzo in classifica generale.

Fonte : offroadproracing

 

Prossimo Evento
Banner
---------------------------------------------------------------------------------------------------  
Ultracross - Associazione Sportiva Dilettantistica -
Via Romagna ,1 - Torre del Greco (NA) - C.F. 95079410635
Info : 3401547246 - 3487346568 - info@ultracross.it
---------------------------------------------------------------------------------------------------